giovedì 11 novembre 2010

Sono stati indetti gli Stati Generali delle Donne

Il 12-7-2010 la Casa Internazionale delle Donne aveva invitato tutte le donne a un'AGITAZIONE PERMANENTE per riconquistare il terreno perso, e magari andare anche oltre. E in effetti il momento era maturo! moltissime stavano già facendo rollare i tamburi, e molte altre si sono mosse nel frattempo. Amiche che prima non parlavano mai di "politica", o credevano che "FEMMINISMO" fosse una specie di PAROLACCIA hanno iniziato a fare quella cosa pericolosissima che piace alle donne: PARLARE!
e non solo di cosmetici, fidanzati o discoteche... ma dei casini nella scuola e sul lavoro, del burka che avanza, delle mutande che volano un po' troppo, e troppo spesso insieme ai soldi. E a furia di scambiarsi idee, confrontarsi e farsi andare le rotelle son saltate fuori anche idee pazze (come quella di un D-day!).
E un'idea veramente pazza, tanto è bella, è stata quella di un gruppetto che si è costituito in associazione lanciando l'idea di indire degli STATI GENERALI DELLE DONNE, presentata a Roma e a Milano ai primi di ottobre, insieme a uno spettacolo scritto e diretto dalle sorelle Comencini.
Ma, in generale (appunto) .. ;DD
checcavolo sono degli "stati generali"? bè, lo scoprite QUI.
Farlo per le donne... significa radunarle, farle esprimere, concordare dei punti di un programma che si vuole attuare, e soprattutto, farlo come soggetto collettivo: cioè dire, siamo qui, non siamo più un'addizione infinita di singole, ma siamo l'ANIMALONE DONNA, un coso unitario che si muove come un sol uomo anzi, come una sola donna: che ha le idee chiare, sa cosa vuole dire, e lo va a dire a qualcuno che non potrà più fare orecchie da mercante. Quindi, partecipiamo tutte! aderiamo entusiaste, senza aver paura delle enormi differenze che ci sono anche fra di noi. NON importa!! se alcune sono di destra e altre di sinistra, se ci sono le italiane e le straniere, le ricche e le povere.. è normale che la metà del mondo sia variegata; esiste sempre però la possibilità di fare uno sforzo comune per migliorare le cose, nel modo meno litigioso possibile. Da parte nostra, l'appello che facciamo a tutte è:
1. PARTECIPATE
2. DIMENTICATE OGNI COMPETIZIONE

Nel video qui sotto, vi diamo testimonianza della prima, grande riunione che si è tenuta a Milano su questo progetto:

AI LINK seguenti trovate:
• il blog dell'associazione "DI NUOVO", che sta tirando le fila degli stati Generali delle Donne
• il video dello spettacolo "Libere" scritto e diretto da Cristina e Francesca Comencini.
Qui sotto, il promo dell'iniziativa:

Ai LINK seguenti, invece, trovate gli inviti all' "agitazione permanente" lanciati dalla Casa Internazionale delle Donne:
• la nota su Facebook di Casa Internazionale delle Donne di Roma
• un articolo sullo stesso argomento su womenews.net.


7 commenti:

  1. tutto molto interessante, ma segnalo che il blog di Di Nuovo è blindato.. non si può commentare e nemmeno collegarsi con le faccette.. sembra strano che sia voluto, che fanno, stanno isolate??
    magari sono solo più imbranate di voi, fategli un aggiornamento tecnico! ;D

    RispondiElimina
  2. @ANONIMO: L'ABBIAMO NOTATO ANCHE NOI! E CI SEMBRA DAVVERO UNA SCELTA STRANA, MA PENSO PER L'APPUNTO CHE SIA UNA SCELTA PRECISA E DUNQUE DISCUTIBILE MA DA RISPETTARE. PROVEREMO PERO' A DIRGLIELO!

    RispondiElimina
  3. Care, era un'impostazione sbagliata: l'abbiamo modificata! Commentate, commentate :)

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Ma che vuol dire donne e basta?

    RispondiElimina
  6. "MAUDE lavoratrici dello spettacolo" si associa al progetto!

    RispondiElimina
  7. Vorremmo avere info sull'organizzazione degli Stati Generali. Siamo un gruppo di dinne di Faenza: abbiamo da poco avviato un sito e cerchiamo di trovare la nostra strada per 'la conoscenza e l'azione'
    Grazie
    www.194donne.info
    194donne@libero.it
    per 194donne
    MAria Scolaro

    RispondiElimina